Le mie poesie

Buongiorno, cari lettori. Ecco il programma 2017, che cercherò di rispettare. Buona lettura.

- 1 breve racconto ogni sabato

- 1/2 poesie al mese

- riflessioni su argomenti principali

domenica 13 gennaio 2013

"La notte delle calze"

Tutto cominciò il 5 gennaio, la sera tardi. Era già buoi pesto quando il nonno esclamò: "Guardate! Guardate! Eccola, eccola!". i bambini di circa cinque anni guardarono in giro: " Ma dov'è?" e il nonno: "E' andata ormai! Ma era brutta e quante calze verdi e rosse aveva con sè!". I bambini chiesero: "Com'era? Com'era!?". "Bella no! - esclamò il nonno - ma era sorridente! ". I bambini facevano spalletta. Il nonno continuò: "Era vecchia, vestita di stracci e con un grosso naso; ma probabilmente le piacevano i gatti."
All'ora di andare a letto i bambini erano delusi e amareggiati: non avevano visto niente! Prima di addormentarsi misero la sveglia sulle 23 per darsi "appuntamento" con la Befana.
Arrivata l'ora X i bambini si precipitarono dietro la poltrona in sala. Aspettarono un'ora, ma non successe nulla. Si addormentarono profondamente.
La mattina dopo... miracolo! Una serie di calze verdi e rosse, grosse e imbottite erano appese all'armadio! Prima che i bambini vi si precipitassero il nonno disse loro. "Calze verdi e rosse eh! Non era come dicevo io?"

Ispirato da una storia vera

(Creato in quinta elementare)

Nessun commento:

Posta un commento